un impiegato in favela

Sparatorie al tempo degli aquiloni

In Finestra sulla favela Rocinha, Storie di Pacificazione on 25 marzo 2014 at 01:55

tiros in rocinha sparatorie in rocinha nel tempo degli aquiloni #finestrasullafavela tiros in rocinha sparatorie in rocinha nel tempo degli aquiloni #finestrasullafavela

Era il tempo degli aquiloni, quando le città dei bimbi diventarono le città dei segreti.

Tutti coloro che ti erano amici ti si rivoltano contro; tutto ciò che ti divertiva, ora ti annoia. Vaghi per i vicoli di favela. In questo crescendo  di noia, cresce la tensione, e la città dei  bimbi  diventa la città dei  segreti, e del buio, e la città dell’amore per la vita diventa la città della morte e della guerra. Questa notte si è spento tutto e c’è stata una forte sparatoria. La noia ti spinge ad uscire, a differenza di quanto facevi di  solito per prudenza. Mezza favela si oscura, casa tua anche, e si resta a lume di candela. Si beve e si sta a guardare che succede. Si vedono stelle cadenti che sono gli strascichi delle raffiche sullo strapiombo della Pietra. Partono i fuochi  d’artificio, e qualcuno traccia disegni di  laser verde sulla Pietra e sulle nuvole di fumo bianco che contrastano con la notte. Si sentono bambini gridare, per paura. Questa  notte gli spari  sono in sordina: forse stanno tirando spalle alla Pietra (quando tirano fronte alla Pietra, gli spari rimbombano e fanno eco per tutta la valle, e ad ognuno sembra di averli  vicini). Le urla dei bimbi, quelli che stanno rintanati tra quattro mura di mattonato rosso e una spatola di cemento, là dove i fucili vengono imbracciati, quelle devono essere rivolte alla Pietra. Un’esplosione ci fa tremare tutti al buio, trema anche la fiammella della candela, non per l’esplosione ma per uno spiffero, o per uno spirito, chissà. Altri fuochi d’artificio. Di nuovo il laser verde sopra alle fumate bianche, un’altra birra. La noia imperversa questa sera. Di che cosa ci sarà mai da parlare o da scrivere. Che cosa ci sarà mai da realizzare.

Ecco, in un crescendo di guerra civile e di noia, qualcuno spera di vivere almeno una notte. Si sente grattare alla porta di legno: è il gatto che si fa le unghie, come sempre. È tutto finito, diremmo noi. Tutto è ricominciato, si dice qua. È tornata la luce, è il tempo degli aquiloni.

Tempo de Pipa

Quando você vem ou não?

O que você quer de mim?

Deixo por aí

O que você tem?

De onde você é?

Pode me esquecer

Se você quiser

Ou se deixar chover

Se você vier

Eu vou te acompanhar de fitas

Te ajudo a decorar os dias

Te empresto minha neblina

Vamos nos espalhar sem linhas

Ver o mundo girar de cima

No tempo da preguiça

Mas tudo bem

O dia vai raiar

Pra gente se inventar de novo

Mas tudo bem

O dia vai raiar

Pra gente se inventar de novo

O que você é enfim?

Onde você tem paixão?

Segue por aí

Eu não sou ninguém demais

E você também não é

É só rodopiar

Em busca do que é belo e vulgar

Vamos onde ventar, menina

Foi bom te encontrar lá em cima

Odeio despedidas

Mas tudo bem

O dia vai raiar

Pra gente se inventar de novo

Mas tudo bem

O dia vai raiar

Pra gente se inventar de novo

E o mundo vai nascer de novo

Il tempo degli aquiloni

Quando arrivi o no?

Che  cosa vuoi da me?

Lo lasci per poi

Che cos’hai?

Di dove sei?

Puoi dimenticarmi

Se vuoi

O se lasci che  piova

Se arrivi

Ti  aiuterò con i nastri

Ti aiuto a colorare le giornate

Ti presto la mia foschia

Andiamo a diffonderci senza confini

A vedere il mondo girare dall’alto

Nel tempo della pigrizia

Ma tutto bene

Il giorno si illuminerà

E ci re-inventeremo

Ma tutto bene

Il giorno si illuminerà

E ci re-inventeremo

Che cosa sei alla fine?

Dov’è la tua passione?

Vai avanti da quel punto in poi

Non sono più nessuno

E neanche tu sei nessuno

Si tratta di avvitarsi

Alla ricerca di quello che è bello e volgare

Andiamo dove c’è vento, ragazza

È stato bello incontrarti  là sopra

Odio gli addii

Ma tutto bene

Il giorno si illuminerà

E ci re-inventeremo

Ma tutto bene

Il giorno si illuminerà

E ci re-inventeremo

E il mondo rinascerà nuovo


tiros in rocinha sparatorie in rocinha nel tempo degli aquiloni #finestrasullafavela
tiros in rocinha sparatorie in rocinha nel tempo degli aquiloni #finestrasullafavela tramonto pedra da gavea favela Rocinha, in volo con gli aquiloni #finestrasullafavela

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: