un impiegato in favela

La torcia

In Finestra sulla Sierra Leone on 8 gennaio 2015 at 22:40

Sierra Leone, ebola, Emergency, cammino al buio

Ci separa un fiotto di luce che sgorga ad illuminare le tue parole.

Sir, Mister M, come ha passato questa giornata? Desidero parlarle. So che è molto impegnato, ma desidero parlarle. Sto per farle un discorso molto importante… Si ricorda di me? L’ho aiutata a scaricare i pallet quel giorno che arrivarono molti tir. Vorrei dirle qualcosa di molto importante. Io ho bisogno di lavorare, Sir. Ho proprio bisogno di lavorare. Posso aiutarla? Posso offrirle il mio supporto? Mi chiami, per favore, Sir. Sì, mi rendo conto che ormai l’ospedale ha il personale al completo, Sir. La ringrazio tantissimo. Che Dio la benedica, Sir. Jacob.

Un passo davanti all’altro, andiamo a stendere i panni con la cesta sul capo; è breve il cammino, sul sentiero di terra e sassi, al buio, siamo ombre che  una candela può solo scalfire.

Le scrivo per tre motivi, Sir. Il primo è per ringraziare lei e tutta la sua organizzazione per quello che fate per questo Paese, sir. Il secondo è per augurare a lei e al nostro popolo che questa piaga finisca presto. Il terzo motivo, Sir, è che desidero lavorare per lottare contro l’ebola. Desidero lavorare con Emergency, Sir. Mi propongo come cleaner perché una casa deve sempre essere pulita, e così anche un ospedale, Sir. Mi propongo come security, perché sono una persona sulla quale può riporre la sua fiducia, Sir, e non mi addormento mai. Mi propongo come driver, Sir, perché ho la patente. Le auguro il meglio, Sir, e auguro a tutti voi e a tutti noi che questa piaga finisca. Mi chiami Sir, per favore, aspetto la sua chiamata. Grazie infinite, Sir, che Dio la benedica. Baba.

Indifferenti proseguono le migrazioni degli aironi e il vento forte, e non accenna a piovere da tre settimane.

Ho studiato, Sir. Ho studiato alla scuola basica, ho fatto la scuola primaria, ed ho avuto la fortuna di partecipare alla scuola secondaria. Allego al mio CV il mio diploma: come voti finali, ho preso B3 (che è un voto molto alto) in “conoscenza della religione cristiana”, sì, Sir, perché le storie dei santi mi appassionano; ho preso C5 in economia, perché si deve saper gestire i soldi, soprattutto quando ci si ritrova ad averne un po’; ho preso C4 in educazione civica, perché la Sierra Leone è un grande Paese che si deve salvare da questo flagello; ho preso F9 in matematica, che non è un gran voto, ma comunque è sufficiente, e per questo, Sir, se volesse considerare la mia candidatura anche come magazziniere, le prometto che non mi perderò mai neanche un carico e uno scarico. Con i ringraziamenti più vivi, aspetto la sua chiamata, Sir.

[N.d.a. Bollettino ebola] Agenzia ufficiale. Western Area: 207 nuovi casi di ebola  nei primi 7 giorni di gennaio contro i 411 casi dei primi 7 giorni di dicembre. Che l’ebola se ne stia andando?! Si vedrà. Intanto, dalla Finestra si dedicherà un pensiero al popolo Sierraleonese anche dopo l’ebola, perché allora ricominceranno e si aggraveranno la fame, la sete, la disoccupazione, l’analfabetismo, la malaria, il tifo, il colera e lo stato di abbandono.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: