un impiegato in favela

Siria: un punto di vista alternativo

In Finestra MEMO on 5 aprile 2017 at 14:13

Da Finestra MEMO, Di Un impiegato in favela

Damasco, cuore di pietra, ai piedi della moschea omayyadi

Quando nessuno ne parla bisogna informarsi e diffondere. Quando tutti ne parlano bisogna fare lo stesso. Ecco, qui sotto, il collegamento a un’interessante riflessione alternativa (in relazione a questo articolo si tenga presente che non è vero che Amnesty si è già espressa contro Assad). Assad è Assad ma dall’altra parte c’è un opposizione una volta del tutto lecita ma oggi intrisa di Al-Qaeda che non vede l’ora che le forze occidentali intervengano a travolgere il governo siriano. A favore di chi lo farebbero? In ogni caso non a favore del popolo siriano, qualsiasi cosa succeda. Ci vogliono le prove prima di saltare alle conclusioni. Pare che per quanto accaduto ad Aleppo a settembre 2016 le prove ci siano. Qui vedremo. Ma l’intervento occidentale deve (o dovrebbe) essere un intervento di Giustizia (giusta) prima che militare. Ecco un punto di vista alternativo.

Un impiegato in favela

Chi è che sta in favela?

Finestra su che cosa?

Chi è Lookman?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: